Pali antropomorfi

Pali antropomorfi

Parlare dei vini di Anna Maria Abbona vuol dire immergersi in un territorio ricco di storia e di tradizioni, dove il legame tra uomo e vigna si perde negli ancestrali ricordi del passato. Siamo nelle Langhe, in quella zona del Piemonte meridionale disseminata di colline e di castelli, dove il vino si produce da sempre pur avendo accanto un vicino impegnativo dal calibro del Barolo.

Il legame ancestrale tra uomo e vigna si può comprendere grazie al ritrovamento di due pali antropomorfi che un tempo erano posti a guardia dei filari di vite. Questi menhir riportano alla mente antichi riti pagani quando uomo e natura vivevano in simbiosi e in religioso rispetto.

Le origini dell’Azienda

La storia di questa azienda vinicola nasce alla fine degli anni ottanta quando Anna Maria decide di tornare alle sue origini e riprendere a “fare vino”. La sua non è stata una scelta venuta dal cielo ma poggia su una salda tradizione di famiglia, avendo suo nonno iniziato a piantare vigne e a produrre vino, ed adesso spetta a lei, ogni anno, a far uscire dalla propria cantina vini unici e di alta qualità.

Le langhe

Le langhe

Naturalmente non si può parlare di Langa senza nominare il dolcetto, vitigno autoctono che ha trovato in queste colline la sua casa ideale dove crescere e produrre vini dal patrimonio organolettico perfettamente riconducibile al territorio. Ovviamente è stato facilitato dalle caratteristiche di base di queste colline che le fanno naturalmente vocate alla produzione di vini di qualità, ma bisogna dare il merito ai viticoltori locali ad aver creduto nel dolcetto e non essersi fatti influenzare da suadenti sirene o pifferai magici fautori dei vitigni internazionali.

Inizialmente usato come vino da tavola e di facile beva, si è scoperto che anche il dolcetto, se coltivato nel modo corretto e facendo esprimere al meglio il territorio che lo ospita, può dare vini importanti, longevi, strutturati ma allo stesso tempo freschi e profumati.

Unica pecca che ne frena la diffusione è il nome “dolcetto” che riporta alla mente sapori zuccherini da fine pasto, mentre il prodotto è secco e da perfetto abbinamento cibo-vino. Ma, come afferma Anna Maria Abbona, i nostri nonni che coltivavano la terra non conoscevano il marketing e gli hanno dato un nome che ricordasse il sapore dolce dell’uva.

Anna Maria Abbona e il dolcetto di Dogliani

DOGLIANI SAN BERNARDO

DOGLIANI SAN BERNARDO

Anna Maria Abbona produce il dolcetto in varie bottiglie differenti proprio per esaltare il carattere tipico ed unico del territorio in cui le singole vigne sono piantate. Prendendo a prestito una parola francese, è stato portato nelle Langhe il concetto di “cru”.

DOGLIANI DOCG “SAN BERNARDO”

Il vino prende il nome dal vecchio vigneto posizionato, ad alta quota, sotto la cappella dedicata a San Bernardo. La maturazione del vino avviene, per due anni, in botti di roveri da 25 hl ed esprime al massimo la sua qualità dopo qualche anno di invecchiamento.

È un vino complesso e poggia su una solita struttura organolettica che si apre lentamente e altrettanto lentamente esprime le sue grazie. Ricco di sostanza risulta in bocca equilibrato con un finale che sembra non finire mai.

DOGLIANI DOCG “MAIOLI”

Il DOGLIANI “MAIOLI” prende vita dal più vecchio vigneto a disposizione dell’azienda, con rese per ettaro molto basse che regalano un prodotto unico.

Al naso si apre con aromi di frutti di bosco e pennellate speziate di una eleganza estrema. Una volta entrato in bocca si apre in tutto il suo calore invadendo le papille gustative con la sua interminabile potenza.

DOLCETTO DI DOGLIANI “SORÌ DIJ BUT”

Il dolcetto di Dogliani “SORÌ DIJ BUT” viene prodotto con un sapiente assemblaggio di uve provenienti da vigneti dalle caratteristiche differenti, ognuno che esprime al meglio il proprio terroir di origine.

Il naso è immediato con sentori di fiori e frutti rossi, mentre la bocca è stuzzicata  dal suo tannino elegante ma che fa sentire la sua presenza.

Per maggiori informazioni sui vini di Anna Maria Abbona visita il sito del produttore.

Acquista online  i vini di Anna Maria Abbona sul sito Byvino.it.

Segui Guido Cocozza l’autore dell’Enoblog Enologica Petrillo su Google+

Tags:

Lascia un Commento